Estrazione lotterie Progetto Bambini e Progetto Giovani

Il giorno 13 Dicembre si è svolto, presso i locali della Sede sezionale di Via Costantinopoli, 122 Napoli, il sorteggio delle lotterie: “Progetto Bambini” e “Progetto Giovani”.

I numeri estratti sono:

Progetto Giovani a Lourdes

N. estratto Premio
Serie L n. 394 TV SMART 40” SAMSUNG
Serie L n. 171 BICICLETTA ELETTRICA A PEDALA ASSISTITA
Serie N n. 312 SCOOTER PEUGEOT 200 cc

Progetto Bambini

N. estratto Premio
Serie O n. 139 TV SMART 40” SAMSUNG
Serie A n. 385 BICICLETTA ELETTRICA A PEDALA ASSISTITA
Serie O n. 739 SCOOTER PEUGEOT 200 cc

Pellegrinaggio Nazionale Giovani a Lourdes 2014

L’Unitalsi è una associazione in cammino. I giovani rappresentano il “passo veloce” dell’Unitalsi, coloro che hanno più energia e forza per tracciare un solco, per rendere più agevole il sentiero a chi è indietro, a chi segue con passo più lento. I “Giovani in Cammino” si sono dati appuntamento, per il SETTIMO PELLEGRINAGGIO NAZIONALE GIOVANI IN CAMMINO a LOURDES, dal 5 al 10 dicembre 2014.

“Il tema che abbiamo scelto per accompagnare i nostri passi a Lourdes – affermano i responsabili dei Giovani In cammino Unitalsi – racchiude in una sintesi preziosa l’esperienza della fede e quella della libertà, come a far nostre le parole di Papa Francesco affinché ciascuno riscopra Gesù quale “tesoro prezioso da condividere con gli altri, fino alle estreme periferie geografiche ed esistenziali del nostro tempo”; proprio per questo anche stavolta i Giovani in Cammino UNITALSI hanno pensato ad un titolo capace di racchiudere ed esprimere il nostro anelito alla vita buona del Vangelo.‪ #‎Liberidicredere” è dunque il sentiero che intendiamo esplorare e Per-CORRERE per giungere all’incontro con Gesù”.

 

62014916165219loc540

Primo video del Pellegrinaggio

Il secondo video del Pellegrinaggio

Il report finale del Pellegrinaggio

 

 

L’Unitalsi raccontata in 18 minuti

Non è semplice raccontare in un video l’Unitalsi, la sua storia, il suo presente, la sua proiezione verso l’orizzonte futuro. In questo video il racconto di una storia bellissima, che si alimenta del contributo discreto di ogni unitalsiano e della lungimiranza di chi, in questi anni, ha avuto la responsabilità di traghettare l’associazione verso nuove forme di impegno.

La gioia dell’Unitalsi di Portici

 

portici760

E la strada si apre passo dopo passo… Ora su questa strada noi!!!

Non esiste metafora migliore per descrivere e raccontare la nascita del “nuovo gruppo UNITALSI di Portici”, sottosezione di Napoli, sezione Campania. Una strada, la nostra, che oramai da quasi due anni stiamo percorrendo e, che ha veduto il suo “compiersi ufficiale” martedì 18 maggio 2013 con la Solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta da S.E. Mons. Antonio Di Donna, Vescovo Ausiliare di Napoli.

Il nascente gruppo può dichiararsi un vero ed autentico miracolo pastorale (tanto per restare in tema!!!); s’intuiva già da tempo che c’era fuoco sotto la cenere nel Santuario S. Maria della Natività e S. Ciro a Portici, un fuoco che doveva uscir fuori, ardere e far ardere i cuori di coloro che ne erano a contatto. Una fiamma accesa ed alimentata da tre segmenti formativi di fondamentale importanza:

1. Una vita spirituale intensa;
2. Una formazione culturale di caratura alta;
3. Una vita associativa pastorale e pragmatica.

La vita di un cristiano attivo, nonché di un socio unitalsiano, non può prescindere da momenti di preghiera continui e pregnanti, che pongano ogni giorno il suo cuore nel cuore di Dio. Da ciò la partecipazione all’adorazione Eucaristica settimanale (il giovedì sera); l’animazione del S. Rosario ogni primo lunedì del mese (per tutto l’anno) e la Celebrazione Eucaristica ogni domenica, Pasqua della settimana.
Mi piace ribadire sempre che il cristiano moderno è anche un uomo aperto alla cultura, divenendo esso stesso “persona di cultura”!
Da qui la partecipazione a convegni promossi dall’Associazione a livello regionale e nazionale. Il tutto innestato come “motore immobile” e propulsore della vita unitalsiana, avente come imperativo categorico, nonché suo obiettivo la cura dell’ammalato. Su questa nobile ed impegnativa finalità ci ha invitati a riflettere Mons. Di Donna nel corso della sua omelia: “Tra i poveri della società, l’ammalato, il disabile, son coloro che toccano per primi la miseria con mano: perdendo la salute…perdono tutto! Ai barellieri, sorelle d’assistenza, medici e sacerdoti il compito di samaritani che curano, fasciano e alleviano il dolore delle piaghe di corpi e cuori sofferenti”.
Non posso che chiudere con uno dei “motti” della pedagogia contemporanea, antico ma sempre nuovo ed attuale: “solo la continuità genera la mentalità”. Questo l’augurio che rivolgiamo in primis a noi come a tutta la nostra amata Associazione: solo una mentalità d’amore genera un cuore sempre aperto al servizio!
Auguri Portici…adelante UNITALSI!!!

don Nicola Basso
Assistente spirituale gruppo Portici
Vicario parrocchiale e vicerettore del
Santuario S. M. della Natività e S. Ciro
Portici


Didascalia della foto di destra, da sinistra, il Vescovo Ausiliare della Diocesi di Napoli, Mons. Antonio Di Donna insieme all’Assistente spirituale di Portici, don Nicola Basso.

Didascalia della foto di sinistra: da sinistra Luigi Carelli, il Presidente della Sottosezione di Napoli, Giovanna Leone, Mons. Di Donna e don Basso.

 

Offri un Pellegrinaggio

Una tua offerta può permettere a tante persone in difficoltà fisiche e/o economiche di realizzare il sogno di recarsi a Lourdes o Loreto.

–    CONTO CORRENTE POSTALE NUMERO 12757803
           INTESTATO A UNITALSI SEZIONE CAMPANA
           VIA COSTANTINOPOLI 122
           80138 NAPOLI

–   CONTO CORRENTE BANCARIO NUMERO 6616
    PRESSO LA BANCA POPOLARE DI NOVARA
    VIA VERDI 21 80132 NAPOLI
    INTESTATO A UNITALSI SEZIONE CAMPANA
    VIA COSTANTINOPOLI 122
    80138 NAPOLI
    BIC BAPP IT 21 G 29
    CODICE IBAN IT 37 O 0503 4034 0400 0000 0066 16

(Le offerte sono detraibili dalla dichiarazione dei redditi)

L’Unitalsi mi ha cambiato la vita

 

E’ disponibile, presso la Segreteria della Sezione Campana, il libro “l’Unitalsi mi ha cambiato la vita” di Rita Coruzzi, giovane scrittrice unitalsiana, affetta da tetraparesi e dall’età di dieci anni sulla sedia a rotelle.

ritabook
In questo testo, presentato nella nota trasmissione domenicale di Rai Uno, Domenica In, Rita descrive la sua esperienza con l’Unitalsi, ed in tal modo ha voluto ringraziare l’Associazione nel centodecennale della fondazione.
Per informazioni e prenotazioni contattare la Sezione Campana tel. 081444483 – fax 081440858 – mail campana@unitalsi.it

Fermo da una vita

Luigi racconta la sua esperienza di malattia che, spezzando i suoi sogni di adolescente, lo ha costretto su una sedia a rotelle. Eppure, dal racconto emergono un’incredibile forza e una grande energia vitale che, sia pure mischiate a momenti di tristezza e di sofferenza, lasciano sempre aperta una porta di speranza. E’ proprio per diffondere questo messaggio di speranza che Luigi ha voluto testimoniare, in queste pagine, il suo cammino di vita.

fermo-da-una-vita

 
…Quando Luigi ci parla, soprattutto nelle prime pagine, della scoperta della malattia, ci sembra un esploratore in un terreno sconosciuto che nutre paura, spesso angoscia, che viene colpito dalla fiducia eppure, dopo tutto, si arresta un istante a guardarsi dentro di sé: “Sì, è terribile, ma è anche nuovo e con questa novità mi devo misurare e, per misurarmi, mi metterò in gioco, ancora e ancora”… i passi di Luigi e le parole che ne sono seguite vengono dal profondo coraggio di esistere e continuare ad essere. E’ questo il senso ‘religioso’ di questo libro e la spinta che può derivarne a tutti quelli che lo leggeranno..

Per richiedere il libro rivolgersi alla Presidenza Nazionale o alla sezione Campana.
Acquistando il libro, al costo di 12,00 euro, si contribuirà a sostenere un progetto benefico voluto fortemente dall’autore.

Unitalsi aderisce a iniziativa Uno di Noi

“Anche l’Unitalsi ha accolto l’invito ad aderire all’iniziativa dei cittadini europei denominata “Uno di noi”, perché il sacro diritto alla vita possa trovare la giusta tutela fin dal concepimento”.

(altro…)

Schede formative: Anno delle Fede

Carissimi,
la Chiesa si prepara a vivere questo tempo di grazia attraverso l’Anno della fede indetto dal Santo Padre Benedetto XVI con il Motu proprio Porta Fidei: è un invito a diventare protagonisti nella vita della Chiesa testimoniano con rinnovata convinzione, fiducia e speranza la nostra fede nel Signore, nostro unico Salvatore.

(altro…)